Guarda il video su YouTube!">

Curiosità

Torna all'elenco curiosità

Traduttore vs Interprete - pt.2

Continua l'intervista doppia fra traduttore e interprete, scoprite quali sono le altre differenze!

Guarda il video su YouTube!

Un luogo comune sulla tua professione.
T: Ognuno può fare il traduttore, basta conoscere la lingua straniera. Non è vero.
I: Non è necessario prepararsi. Tu arrivi, traduci e te ne vai. Non è assolutamente vero. Bisogna essere sempre informati su tante cose, in generale e poi prepararsi accuratamente prima di un intervento. E' per questo che chiedo sempre ai miei clienti di ricevere del materiale prima di effettuare un intervento.

Beh, ma adesso con i traduttori automatici, i traduttori vocali...non rischiate di perdere il lavoro?
T: Per fortuna no, non ancora! I traduttori automatici non sono ancora abbastanza sofisticati per tradurre il contesto. Immagino che sia capitato a tutti di trovare delle traduzioni fatte proprio male, che facevano ridere. Serve ancora il fattore umano nelle traduzioni.
I: Un traduttore vocale non è in grado di tradurre una barzelletta, un gioco di parole, un aneddoto, un tono di voce, una sfumatura ironica...per fortuna!

Cosa deve assolutamente fare un professionista che fa il tuo lavoro?
T: Prepararsi, leggere attentamente il testo di partenza, studiare bene l'argomento, chiarire tutti gli eventuali dubbi anche con il cliente. Non c'è niente di male a chiedere al cliente anzi, è decisamente meglio che cercare di fare una traduzione poi sbagliata.
I: Prepararsi accuratamente prima di un intervento, rimanere concentrato senza farsi prendere dal panico, fare attenzione ai dettagli, senza perdere però di vista il messaggio generale.

Cosa non deve fare assolutamente un professionista che fa il tuo lavoro?
T: Usare i traduttori automatici...scherzo! Ovviamente non deve tradurre senza conoscere bene il contesto e senza essere preparato su un argomento specifico. E non deve avere paura di chiedere chiarimenti.
I: Farsi prendere dal panico. Può capitare di non capire una parola, una frase, un riferimento culturale. Non ci si può permettere il lusso di fermarsi e rimanere bloccati. Bisogna cercare di rendere comunque il discorso al meglio, cercando di dare il messaggio generale senza preoccuparsi di quel piccolo dettaglio.

Perché non hai scelto di fare l'interprete?
T: Rinunciare a lavorare in pigiama? Anche no, grazie!

E tu, perché non hai deciso di fare la traduttrice?
I: Ore e ore per cercare una parola? Che noia!

Qual è la soddisfazione più grande del tuo lavoro?
T e I: Trasferire un messaggio da una lingua all'altra in modo corretto, adeguato ed efficace!

Allora è vero che fate lo stesso lavoro!
T e I: Ma va!

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.   Cookie Policy
Ok